MST_K29 - AVVISATORE LUMINOSO TEMPORIZZATO - 2




Funzionamento dell'avvisatore

Quando connesso alla rete elettrica, l'avvisatore temporizzato riprodurrà un ciclo di TC secondi di lampeggi se si mettono in contatto i terminali del connettore X3 di comando. Questi due terminali  devono essere chiusi tra loro da un contatto pulito che può essere un pulsante normalmente aperto ( come quelli usati per i attivare campanelli di casa) o dai contati di un relè comandato da un segnale esterno. Se attivato il ciclo di lampeggi, qualunque altra azione fatta sui terminali del connettore X3 sarà ignorata. Allo scadere del ciclo di lampeggi un successivo ciclo riparte se e solo se i terminali sono preventivamente lasciati liberi ( non in corto) e poi connessi tra loro. Questo e' per evitare che eventuali situazioni in cui i due terminali rimanessero in contatto tra loro  in maniere indefinita e si avrebbe una riproduzione continua.


Impostazione della frequenza di lampeggio

La frequenza del lampeggio in ogni singolo ciclo e’ fissata a 2,5 Hz


Descrizione del circuito dell'avvisatore temporizzato

Durante il ciclo di lampeggi, l’accensione della lampada e’ affidata ad un interruttore di potenza elettronico (TRIAC) controllato da un microcontrollore che provvede anche alla gestione totale del circuito ( zero crossing detection, frequency setting, TRIAC activation e attivazione del ciclo di lampeggi). L’accensione del TRIAC avviene allo zero crossing della tensione di rete limitando al massimo i fenomeni di emissione elettromagnetica (EMI). Un circuito di regolazione garantisce la tensione di lavoro del circuito a 5V ricavandola dalla tensione di rete tramite un circuito trasformless .

Dati tecnici

Nella tabella seguente sono riportate le principali caratteristiche  dell'avvisatore.

Parametro  Descrizione  min  typ  max  unita'
Vin  Tensione ingresso  200 220 250 Vac
PLoad * Potenza carico     500  W
Freq  Frequenza Lampeggio
 2,5
Hz
DutyCycle  Rapporto ton/T   50   %
 TC
Tempo ciclo
30

284
s

* Utilizzando un dissipatore per il TRIAC si possono pilotare carichi di potenza maggiore ( fino a 800W).