REGOLATORE MOTORI AC con SCR

 

L'elettronica moderna ha rivelato la soluzione ottimale del problema della regolazione manuale della velocità di rotazione dei motori elettrici.
Quasi tutti gli elettrodomestici ed alcuni utensili elettromeccanici, quali ad esempio, i trapani per uso hobbystico, montano quel tipo di motore elettrico, denominato "universale", che in pratica è il classico motore a corrente continua, dotato di collettore con eccitazione in serie, che vanta la proprietà di non invertire il senso di rotazione neppure quando si invertono le polarità dell'alimentazione. Infatti, all'Inversione di tensione corrisponde quella della corrente, sia nello statore come nel rotore, con il risultato che le due inversioni si annullano ed il motore continua a girare sempre nello stesso senso. Dunque, il motore elettrico universale può funzionare, indifferentemente, sia con la corrente continua, sia con quella alternata.

L'unica differenza, che contraddistingue un motore di tipo universale da un motore cc, consiste nella reale posizione delle spazzole le quali, nei motori elettrici cc, quando questi vengono alimentati in alternata, producono un maggior scìntillìo, con una conseguente perdita di coppia. Mentre la caratteristica fondamentale dei motori universali consiste proprio nell'intensità della coppia, che è tanto maggiore quanto minore è la velocità, con la tendenza quindi di andare in fuga, ossia a raggiungere le massime velocità, pure quelle talvolta distruttive, in assenza di carico, al momento della messa in moto (forte coppia di spunto). Ecco perché questi tipi di motori, veramente economici, necessitano, per certi, particolari usi del settore dilettantistico, di un adatto regolatore di velocità, come quello presentato in queste pagine,  molto semplice a livello circuitale, assolutamente economico, ma con prestazioni veramente eccezionali, senza dubbio pari a quelle raggiunte dagli analoghi apparati di tipo professionale.

Foto del regolatore di velocità

Con questo regolatore di velocità, si potrà usare il trapano con maggiore razionalità, iniziando le perforazioni con le basse velocità di rotazione delle punte ed evitando così gli strappi e i bloccaggi. La massaia potrà servirsi del suo frullatore con migliori risultati pratici. Il ferro-modellista sarà in grado di accelerare o decelerare a piacere la marcia dei propri convogli.