SISTEMA DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA

 

I circuiti  di distribuzione elettrica  svolgono la funzione di convogliare l'energia nei punti o lungo direttrici prestabilite al fine di elettrificare l' ambiente nel modo più conveniente. Si ottiene con essi una rete di distribuzione che deve assumere caratteristiche atte a privilegiare una o più delle seguenti prerogative:

economia di materiale e di apparecchi;
facilità di ampliamento;
facilità di riparazione dei guasti;
minimo disservizio in caso di guasti;
selettività, ove possibile, d' intervento delle protezioni da sovracorrente.

In ogni caso i circuiti di distribuzione devono consentire la corretta attuazione delle funzioni di sezionamento per manutenzione elettrica, comando di emergenza, protezione dei conduttori da sovraccarico e dal cortocircuito, interruzioni delle correnti di guasto a terra. Generalmente i circuiti di distribuzione impiegati sono di due tipi: dorsale e radiale. 

DISTRIBUZIONE DORSALE

La distribuzione dorsale prevede un unica linea destinata ad alimentare più utilizzatori singolarmente protetti e sezionati. La distribuzione dorsale in genere privilegia l' economia di materiali e di apparecchi e la facilità di ampliamento in ambienti densamente elettrificati con bassi fattori di contemporaneità. 
Si possono avere dorsali a sezione unica, con linee sezionate e protette all' origine da un unico apparecchio, quando si alimentano tanti utilizzatori di piccola potenza e con basso fattore di contemporaneità (è il caso tipico delle officine con tante piccole macchine)

distribuzione dorsale a sezione unica

Fig. 1 -  distribuzione dorsale a sezione unica

Si possono altresì avere dorsali con più tronchi a sezione decrescente, sezionate e protette contro il cortocircuito all' origine; ciò avviene quando si alimentano pochi utilizzatori di notevole potenza singolarmente protetti dal sovraccarico. Questo sistema di distribuzione richiede in genere una progettazione abbastanza complessa. usata per apparecchi singolarmente protetti che assicurano anche la protezione dorsale

Distribuzione dorsale a piu' tronchi

Fig. 2 -  distribuzione dorsale a più tronchi