IL MODULO CWG: GENERATORE DI FORME D'ONDA COMPLEMENTARE PIC




 

INTRODUZIONE


In applicazioni, come controllo dei motori, dove si richiede un controllo preciso di strutture di potenza come  semi ponti o ponti interi (Half e Full bridge), è ideale avere a disposizione un generatore di forme d’onda complementare con ingressi di sorgente selezionabile, controllo del tempo morto “dead time”, della polarità e con le funzioni di auto-shutdown e di restart per gestire i faults. Alcuni microcontrollori a 8 bit della Microchip possiedono la periferica CWG (Complementary Waveform Generator) che ha queste caratteristiche.

Diagramma a Blocchi

La figura 1 mostra lo schema a blocchi semplificato della periferica CWG.



Ogni blocco della figura rappresenta una funzione specifica della periferica CWG. Questa periferica genera due forme d’onda complementari partendo da un segnale che è selezionabile da diverse sorgenti presenti all’interno del micro stesso. Le uscite complementari possono essere configurate per pilotare i circuiti esterni nelle diverse configurazioni operative come Push Pull, Half e Full Bridge, e PWM. La sorgente del clock può essere selezionata tra quelle presenti nel sistema ed è usata per inserire un delay temporale tra le due forme d’onda complementare generate. Ognuno dei due pin di uscita della periferica CWG è dotato di abilitazione (OUTPUT ENABLE) e la polarità può essere configurata come si vuole. In aggiunta le due uscite GWG possono essere bloccate (auto shutdown) in presenza di una situazione di pericolo per il sistema (Fault)  e possono essere riattivate automaticamente quando  scompare il pericolo ( auto - restart).