CONTAGIRI DIGITALE PER MOTORI DI LAVATRICE



ITALIANO   ENGLISH    ESPAŅOL

INTRODUZIONE

Molti hobbisti nel realizzare progetti che richiedono l'utilizzo di un motore preferiscono utilizzare un motore di lavatrice. Il motivo sta nel fatto che e' un motore facilmente recuperabile ( anche di seconda mano o  dalla dismissione di una vecchia lavatrice) e facilmente controllabile mediante regolatori ( MST_K07_CL). Un' altra caratteristica dei motori di lavatrice e' che sono dotati di un sensore tachimetrico con cui si puō misurare la velocitā di rotazione. Questa funzione č molto richiesta sopratutto se si realizzano progetti in cui la velocitā di rotazione del motore e' un parametro fondamentale  ( vedi trapani di precisione, torni meccanici, frese, levigatrici, etc).

Il sensore tachimetrico

In figura 1 e' riportato la foto di un sensore tachimetrico utilizzato nelle lavatrici: in realtā esistono tanti modelli ma la maggior parte e' costituita da una parte fissa, statore, solidale al motore e una parte mobile, rotore, coassiale all'asse del motore che ruota all'interno dello statore. Il rotore e' costituito da un magnete permanente mentre lo statore e costituito da una un certo numero, N, di avvolgimenti in serie  (normalmente 8) che, quando interessati dal campo magnetico del rotore, generano una tensione indotta misurabile all'uscita del sensore. Quindi, per ogni giro dell'asse del motore, sono generate N sinuosoidali la cui ampiezza e' funzione della velocitā. Questo tipo di sensore e' di tipo analogico. Alcune lavatrice di alta fascia montano sensori tachimetrici digitali che usano sensori ad effetto hall   che hanno in uscita un segnale digitale ( in genenre segnale PWM con duty cycle variabile in fuzione del valore di rpm)

microst.it sensore per lavatrici

Fig. 1: esempio di sensore tachimetrico


Tecniche di misura dei giri motore

La natura del segnale in uscita del sensore tachimetrico ( N sinusoidi di ampiezza che dipende dalla velocitā di rotazione) suggerisce alcune tecniche di misurazione della velocitā del motore: misurare l'ampiezza  o la frequenza del segnale sinusoidale in uscita del sensore- Per ognuna di queste tecniche verrā presentato, nelle pagine seguenti, la teoria alla base e un circuito per realizzare il contagiri relativo con scheda Arduino Nano dotata di display con controllo I2C.